Diplomi contest

 

 

 

la radio

 

Una scelta

La sensazione al primo impatto con la radio in tutte le sue manifestazione è un qualcosa direi di affascinante.
La distanza tra continenti con favorevole propagazione permette piacevoli qso da farci sentire più vicini gli uni con gli altri.
Per la lingua bastano all'occorenza brevissime frasi in inglese quanto basta per lo scambio di poche e sintetiche informazioni inerenti le proprie apparecchiature: radio, antenne, ecc... (non ho mai capito chi è stato a decidere di impostare l' inglese come lingua internazionale...scusate l'ingenuità...l'Esperanto perchè non decolla?.. Questa piccola parentesi è dovuta ad una lunga discussione avuta alcuni anni fà in radio. Ho sostenuto sempre la tesi che...la dominazione linguistica scaturisce dalla conquista, dal soggiogamento militare e politico e dallo sfruttamento economico ).
Ma la fonia non è mai stato il mio forte nonostante averla praticata a livello nazionale per diversi anni solo per poter attingere quelle informazioni di carattere tecnico per il mio misero e vuoto bagaglio di conoscenze. Ascoltare, ed ancora ascoltare...sembrerebbe una stupidaggine ma con questo sistema ( sciegliendo qso con OM competenti ) vi garantisco si possono attingere informazioni utilissime e farne tesoro nei momenti di necessità.
Sono normalmente portato più alla pratica che alle chiacchiere inutili anche se una volta tanto uno scambio di piacevoli battute ed un saluto con amici di vecchia data non guasta.
Il mio attacamento, come accennato sulle pagine iniziali, è stato il traffico digitale che tutt'ora coltivo visto il susseguirsi di modi come gli ultimi, tipo psk , Oliva, Chip 64 oltre ovviamente alla riesumata RTTY che tutti, agli inizi del protocollo AX25 per il packet radio, ritenevano e ritengono tutt'ora un modo "freddo" per comunicare.
Sarà anche vero ma ritengo che ognuno di noi è portato ad una scelta più istintiva che altro, riflettendo sarebbe per me più semplice accendere la radio sintonizzare su una banda e chiamare CQ CQ CQ de ik8urc. Ma le scelte appunto oltre ad essere istintive sono personali in base anche alle conoscenze in materia, se mi chiedessero di scegliere tra due libri uno di giardinaggio l'altro di modellismo sceglirei quest'ultimo.