Modellismo

 

Principali tecniche di costruzione

Lo scafo di un modello può essere costruito utilizzando svariate tecniche, le principali sono:

  1. Da un unico blocco di legno, opportunamente scavato
  2. Da un appropriato numero di tavolette di uguale spessore sovrapposte orizzontalmente
  3. Da un certo numero di tavolette di uguale spessore affiancate
  4. Con il sistema a ordinate e fasciame che si può ottenere con due modalità differenti:
    • Utilizzando fogli di compensato per le ordinate e la altre strutture, semplificando la realizzazione dell'ossatura, ricoperta poi da listelli che simulano i corsi di fasciame
    • Costruendo le singole ordinate, l'ossatura e tutte le altre strutture, seguendo la tecnica originale del modello realizzato
  5. Con tecnica mista, cioè l'opera morta a tavolette sovrapposte l'opera viva ad ordinate e fasciame
  6. Utilizzando pezzi preformati in plastica
  7. Utilizzando materiali metallici
  8. Utilizzando materiali di vario tipo (Cartoncino, ceramica, etc.)

Vi è anche un altro tipo di costruzione, denominato modellismo d'arsenale, nel quale il modello viene costruito esattamente nella stessa maniera della nave vera. Il modellismo d'arsenale è così denominato in quanto prende il nome dai modelli che, dalla metà del 1600, venivano realizzati prima della costruzione della nave vera, e che si possono ammirare nei vari musei navali di tutto il mondo.

Modellismo navale statico antico

Il modellismo navale statico antico è dagli appassionati considerato più che un hobby un'arte, perché senza una vera sensibilità artistica difficilmente è possibile raggiungere risultati soddisfacenti. Richiede in particolare un'assoluta padronanza delle tecniche e dei materiali usati, una ricerca quasi ossessiva delle fonti originali, documenti, studi iconografici, trattati di architettura navale, una buona conoscenza della storia marinara e per finire lunghi tempi di esecuzione.
Tempi di realizzazione di diversi modelli navali.


Tipo di Modello

Ore di lavoro

Scialuppa: in scala 1/25 l.f.t. 65 cm

250/300

Yacht: in scala 1/50 l.f.t. 75 cm

300/400

Fregata: in scala 1/75 l.f.t. 80 cm

400/550

Vascello 2 Ponti: in scala 1/75 l.f.t. 100 cm

800/1000

Vascello 3 Ponti: in scala 1/75 l.f.t. 140 cm

1500/2500

Nel modellismo navale statico antico la realizzazione pratica del modello avviene seguendo sequenzialmente alcune fasi predeterminate. Nei velieri reali il tipo di legname utilizzato per la costruzione dello scafo e le dimensioni delle strutture dipendevano dalle essenze arboree presenti nella zona geografica del cantiere navale e dalle tecniche costruttive adottate. Nel modellismo navale a volte vengono utilizzate essenze diverse, più rispondenti alle esigenze di lavorabilità e reperibilità, utilizzando preferibilmente la tecnica costruttiva a ordinate e fasciame che rispetta le dimensioni relative, le tecniche di costruzione originali e possibilmente il tipo di materiale utilizzato per il veliero reale.
Le varie fasi sono schematicamente riportate di seguito:

  1. Scelta del veliero da riprodurre
  2. Ricerca della documentazione e dei piani di costruzione
  3. Riproduzione su carta delle singole parti nella scala prescelta
  4. Costruzione dei singoli pezzi del modello con la tecnica costruttiva prescelta
  5. Assemblaggio delle varie parti
  6. Rifinitura collocazione del modello all'interno di una vetrinetta