Il modellismo

 

" Inventare " con pazienza

Non è particolarmente difficile costruire un modello di nave sia essa statica o navigante; è altresì impossibile eseguire un buon lavoro modellistico affrettatamente.
Questo principio vale per quasi tutti i lavori, ma nel caso del modellista navale costituisce la ragione prima della maggior parte degli errori o dei lavori mal riusciti.
Quindi non adoperare mai il seghetto dove basta la lima e mai quest' ultima dove sia sufficiente la carta vetro.


Nell'intaglio di piccoli pezzi escludere ogni sorta di lame, siano esse provviste o meno del manico (escluse sgorbie o tagliabalsa).
Con lame provviste di manico si possono esercitare delle pressioni superiori al voluto con conseguente danneggiamento del pezzo in lavorazione.
Con le lame senza manico invece vi è il pericolo di prodursi delle ferite.
In molti casi ci si può addirittura "inventare" degli attrezzi.

Supponiamo ad esempio di dover rifinire una superficie concava e portarla a liscio.
In questo caso occorre adoperare la carta vetro ma non è possibile farlo con il supporto a disposizione (vedi figura in basso) in quanto piatto. Non è neanche possibile usare la lima pianoconvessa perchè troppo piccola di sezione.

Si monterà pertanto la carta vetro su di un tassello di legno di forma convessa e di misura adeguata. Spesso la preparazione di questi pezzi ausiliari comporta perdita di tempo e la noia, sempre cattiva consigliera, indica soluzioni più rapide e meno adatte.
Si pensi allora che lo stesso pezzo potrà tornarci utile anche in seguito e ci si potrà quindi pentire della scarsa pazienza avuta.